Regolamento

1. Il presente regolamento ha lo scopo di rendere efficiente e qualificante l’attività organizzativa didattica della Libera Università Igino Giordani, attraverso l’elezione di un Rettore e di un consiglio didattico.

2. Le cariche hanno validità per tutto l’anno sociale di riferimento. A partire dal 1 settembre 2015 e fino al 31 agosto 2016.

Ilaria Morini è stata eletta, su proposta del direttivo, rettore per l’anno 2015-2016 mentre fanno parte del  Consiglio didattico e organizzativo tutti i docenti e il direttivo della Luig.

3. Il consiglio didattico ha una funzione consultiva, le proposte vengono sottoposte a delibera secondo le norme espresse nello Statuto della Luig.

4. Tutti gli aderenti sono parte attiva del processo educativo e organizzativo. Proprio per il fatto che la Luig è retta da un patto associativo vanno rispettate nell’interesse generale alcune regole.

5. Ogni corso viene attivato solo quando si raggiunge un numero di partecipanti sufficienti a coprire le spese del corso stesso. Qualora il corso non raggiungesse il numero minimo di iscritti, si proporrà una delle seguenti opzioni:
- aumento della quota di partecipazione al corso, in maniera proporzionale, ripartendo fra i partecipanti, le quote mancanti;
- riduzione del numero di ore del corso facendo restare immutata la quota di partecipazione;
- chiusura del corso e restituzione del contributo Spese.

6. Condizioni per iscriversi:
a) non è richiesto alcun titolo di studio;
b) non vi è alcun limite di età;
c) è necessario versare la quota annuale d’iscrizione e il contributo relativo al singolo corso richiesto.

7. Con il versamento della quota annuale si acquisisce la qualifica di socio partecipante che consente la partecipazione a tutte le attività della Luig (previo l’eventuale contributo spese previste per le singole iniziative), per l’anno sociale 1 settembre 2015 al 31 agosto 2015.

8. Il contributo versato per la partecipazione ad ogni corso non può, essere restituito, salvo mancato avvio del corso stesso. La sospensione di un corso darà diritto al corsista di richiedere e ricevere un rimborso pari alle ore di corso non usufruite. L’eventuale rimborso della quota corso deve essere richiesto entro e non oltre dieci giorni dalla data di iscrizione.

9. Nel corso dell’anno il calendario dei corsi può subire modifiche e/o cancellazioni non prevedibili al momento della stesura del relativo calendario.

10. Il contributo versato per il corso o per i corsi non comprende eventuali materiali didattici.

11. Non saranno permesse successive variazioni dei corsi già scelti dall’iscritto e neanche si può chiedere di inserire al posto di un corsista iscritto, un parente o conoscente. Visto il costo decisamente contenuto e considerando anche il rispetto per le eventuali liste di attesa, la Luig non può soddisfare tale richiesta.

12. Il cambiamento dell’insegnante durante l’anno di studi non è motivo di richiesta di rimborso.

13. I corsi hanno durata diversa a seconda del modo in cui vengono accorpate le ore di insegnamento. Sono previsti corsi trimestrali con lezioni di più ore. La durata media è  di 6 mesi con inizio a fine ottobre (dopo l’inaugurazione) e conclusione la prima settimana di maggio in occasione della cerimonia di chiusura. Sarà cura del socio partecipante chiedere le informazioni dettagliate del corso al docente, declinando da ogni responsabilità la segreteria.

14. I soci sono pregati di tenersi informati in prima persona dell’inizio dei corsi a cui si sono iscritti e verificare in segreteria l’aula del nella quale si svolgeranno gli stessi.

15. A corso iniziato i corsisti sono invitati a scambiarsi i numeri di telefono ed email fra loro, allo scopo di tenersi informati per qualsiasi variazione dovesse subire il corso (assenze improvvise dell’insegnante, etc.).
La segreteria avviserà i soci solo nel caso in cui il corso dovesse iniziare con data diversa o orario diverso da quello annunciato il giorno dell’inaugurazione dell’anno accademico.

16. È possibile approfondire un corso, previo accordo con il Consiglio Direttivo, il Docente e l’eventuale versamento del contributo suppletivo per le ulteriori spese di gestione del corso.

17. Sono previsti i seguenti sconti:
- € 15,00 per la seconda e terza persona dello stesso nucleo familiare;
- € 20,00 per chi si iscrive ad un secondo corso;
- € 40,00 per il terzo corso e successivi.

18. I soci che lo desiderano possono partecipare alle visite guidate, ai viaggi d’istruzione, alle escursioni e a tutte le attività proposte dalla Luig, previo versamento del contributo necessario a sostenere le spese.

19. La segreteria si impegna a pubblicare gli avvisi per cambi di orari e o di giorno del corso, nonché di tutte le comunicazioni della Luig, presso le bacheche situate agli ingressi delle sedi.

20. Al termine dell’anno accademico, verrà rilasciato, a chi ne faccia richiesta ed abbia frequentato almeno due terzi delle lezioni in orario, un Attestato di Frequenza, come riconoscimento morale, anche se privo di valore legale.

21 Alla fine di ogni anno accademico inoltre, chi lo desidera può sostenere uno o più colloqui, su argomenti scelti fra quelli svolti nell’anno appena trascorso. L’esito dei colloqui, con votazione in trentesimi, risulta sull’attestato di frequenza e sul libretto universitario consegnato a tutti i soci corsisti.

22. Il premio fedeltà è un riconoscimento culturale che viene assegnato dalla libera università al corsista più assiduo ed impegnato.

Esse viene assegnato al socio che nel corso del triennio, preso in considerazione, ha frequentato il maggior numero di corsi.

Il premio viene deciso dal consiglio direttivo e può variare ad ogni scadenza

L’Organizzazione si impegna a favorire un clima di reciproca cordialità e fattiva collaborazione. Al fine di garantire un servizio migliore, la Luig gradisce e accoglie favorevolmente ogni tipo di suggerimento e di critica costruttiva.